Logo del Parco
Condividi
Home » Vivere il Parco » Itinerari » I Cammini

La Via dei Lupi

A piedi         Elevato interesse: flora Elevato interesse: fauna Elevato interesse: panorama 

    Ideata dalla "FederTrek Lazio - Escursionismo e Ambiente" e sostenuta con convinzione dall'ARP, l'Agenzia Regionale dei Parchi, è stata individuata sul terreno dall'autore della omonima guida, Stefano Ardito, e pubblicata dall'editore ITER con l'aiuto di diverso personale appartenente alle aree protette coinvolte.  Unico trekking, tra quelli sviluppati tra Lazio ed Abruzzo, che affida ad un'animale così evocativo la sua esistenza.
    Il Lupo, la cui presenza è riconosciuta in maniera piuttosto ubiquitaria sulle più importanti catene montuose dell'Appennino, tende ad essere un animale piuttosto schivo ed elusivo, difficile da vedere anche per le figure professionali come i Guardiaparco che nella Natura lavorano giornalmente. Spesso però le sue tracce sono visibili e per chi le sa leggere ed individuare, ne narrano la sua presenza o il passaggio. L'itinerario è diviso in quindici tappe e lungo circa 120 km, partendo da Tivoli e cavalcando un bel pezzo di Appennino centrale attraversa ben cinque aree protette sia del Lazio che dell'Abruzzo. La lunghezza del tratto permette così all'escursionista che vuole regalarsi due settimane di cammino immerso nella natura, di passare dalla Campagna Romana e dagli scorci dell'ampia Piana del Tevere a ridosso di Roma, ai boschi misti con prevalenze di querce che degradano alle faggete ed ai pianori carsici, fino ai pascoli e le cime che superano i 2000 metri, giungendo finalmente alla meta di San Donato in Val Comino. Tutti i fine tappa sono situati all'interno dei borghi ove sono presenti strutture ricettive.
    La Via dei Lupi, che da Tivoli arriva fino a San Donato in Val Comino, versante laziale del Parco d'Abruzzo, si può percorrere, in entrambi i sensi di marcia, con difficoltà escursionistiche legate soprattutto alla lunghezza ed al dislivello di alcune tappe. E' possibile entrare ed uscire dal trekking in diversi punti del suo tracciato ed usare i mezzi pubblici per poter rientrare. E' un percorso a tappe (14), con una percorrenza media giornaliera di circa 15 km, e con soste tutte all'interno dei paesi attraversati, dove si può pernottare e mangiare.

    Per le tappe (1a, 2aa, 3aa, 1ab, 2ab) andare sul sito del Parco dei Monti Lucretili.

    Descrizione delle Tappe nel Parco Naturale Regionale dei Monti Simbruini
    Tutte le descrizioni riassuntive delle singole tappe sono riprese dalla Guida ITER-ARP, prima edizione del 2009, "La Via dei Lupi - sentieri nei Parchi tra Lazio e Abruzzo", di Stefano Ardito, a cui comunque si rimanda per la descrizione completa di tutte le tappe del lungo cammino. Per le tappe 4a, 5a e 8a, poiché sono stati modificati in maniera importante i rispettivi tracciati, le descrizioni riassuntive dell'Autore, in attesa di una seconda edizione, vengono integrate al fine di orientare l'escursionista sui tratti interessati alle variazioni.

    Un po' sul Lupo
    Animale affascinante, predatore opportunista, vive in branco ed è molto difficile incontrarlo. Risulta ubiquitario sull'intera dorsale appenninica e si sta espandendo anche sulle Alpi.
    Gli occhi sono magnetici, l'ululato incanta e turba, ma sul terreno il Lupo è per la maggior parte riconoscibile dalle impronte e dagli escrementi. Sulla neve, se un cane anche rinselvatichito, lascia traccia del suo vagare in maniera disordinata, il Lupo transita in linea retta ed i componenti del branco lo seguono sovrapponendosi ai suoi passi. Le fatte (escrementi) sono riconoscibili dai peli presenti all'interno; il Lupo, a differenza di un altro importante predatore quale è l'Orso, mangia interamente la sua preda. Così, seppur relativamente elusivo, è invece piuttosto facile "incontrarne" il suo passaggio.
    Quindi occhio ai panorami, ma allo stesso modo studiate il terreno per non smettere di leggere i segni della Natura che vive affianco a noi!

    Maggiori informazioni su www.viadeilupi.eu

    Lupo
    Lupo
    (foto di: PR Monti Simbruini)
     
    Logo del Parco
    © 2019 - Ente Parco Naturale Regionale Monti Simbruini
    V. dei Prati, 5 - 00020 Jenne (RM) - Tel 0774/827219-21 - Fax 0774/827183
    E-mail: monti.simbruini@simbruini.it - Posta certificata - CF 94006850583
    Regione Lazio