Logo del Parco
Condividi
Home » Territorio » Vegetazione » Erbe aromatiche, Officinali e Commestibili

Taraxacum officinale - Tarassaco

Il tarassaco è una pianta erbacea perenne appartenete alla famiglia delle Asteracee di altezza compresa tra i 10-30 cm. Presenta una grossa radice a fittone dalla quale si sviluppa, a livello del suolo, una rosetta basale di foglie munite di gambi corti e sotterranei. Le fogliesono semplici, oblunghe, lanceolate e lobate, con margine dentato. Il gambo, che si evolve in seguito dalle foglie, è glabro e lattiginoso nella parte sommitale ha un fiore di colore giallo-dorato denominato capolino. I fiori si chiudono al tramonto, si riaprono all'alba fino a trasformarsi in quelli comunemente chiamati soffioni, che tutti i bambini si divertono a soffiare.

Il suo habitat è molto ampio, cresce dalla pianura alla zona alpina fino oltre i 2000 metri, si trova nei prati, ai margini delle strade e nei luoghi incolti. Cresce in tutta Italia.

Tarassaco in Salute

L'uso terapeutico di questa pianta non era conosciuto nell'antichità. Nel 1546 il naturalista Hieronymus Bockattribuì al tarassaco un potere diuretico, mentre un farmacista tedesco del XVI secolo assegnò alla pianta virtù atte a curare rapidamente le ferite.

Il tarassaco è utilizzato nella medicina tradizionale cinese come depurativo in grado di purificare, eliminare le tossine. Un detto francese affermava che il tarassaco "purifica il filtro renale e asciuga la spugna epatica".

Viene utilizzato per favorire la digestione, regolare il flusso biliare e per stimolare la diuresi, per le sue proprietà coleretiche e colagoghe, diuretiche e blandamente antinfiammatorie, migliorando così l'attività del fegato e la digestione. L'assunzione di tarassaco è indicata in caso di disturbi digestivi lievi che includono la sensazione di pienezza, digestione lenta, inappetenza e flatulenza.

Nella tradizione contadina questa pianta è anche conosciuta come "piscialetto" o "pisciacane", appellativi che ben evidenziano le proprietà diuretiche di questa erba. Di tali proprietà sono responsabili i flavonoidi ed in parte i sali di potassio che stimolano la diuresi favorendo l'eliminazione dei liquidi in eccesso.

La sua assunzione è perciò indicata in caso di lievi infiammazioni del tratto urinario, come aiuto nei disturbi urinari minori e come sgonfia pancia per le donne.

Il tarassaco può essere assunto sotto forma di infuso, estratto secco e tintura madre, con dosaggi diversi in base al disturbo. In caso di problemi digestivi, si assume la radice essiccata nella dose di 3-4 grammi per in decotto o di 4-10 grammi in infusione, fino a tre volte al giorno. In alternativa si possono assumere compresse rivestite che contengano 300 mg di estratto secco, una o due volte al giorno. Per quanto riguarda la tintura madre, se ne assumono 35 gocce dopo i pasti principali.
Per sfruttare l'azione diuretica del tarassaco si assume invece la radice in infusione o decotto da sola o con altre erbe: il dosaggio e la grammatura della spezia sono quelli sopracitati.
La linfa bianca che fuoriesce dalla pianta può curare porri, calli e verruche

Tarassaco in Cucina

Il tarassaco può essere utilizzato in varie preparazioni per primi piatti: risotti, pasta fresca ripiena, pesto per condimento; secondi piatti come polpette, frittelle, torte salate e frittata. Può essere usato per preparare un'insalata primaverile, sia da solo che con altre verdure, oltreché per preparare confetture.

Anche i petali dei fiori possono contribuire a dare sapore e colore alle insalate miste. I boccioli sono apprezzabili se preparati sott'olio; sotto aceto possono sostituire i capperi. I fiori si possono preparare in pastella per poi essere fritti; le tenere rosette basali si possono consumare sia lessate e quindi condite con olio extravergine di oliva, sia saltate in padella con aglio.

Con le radici tostate si può preparare il caffè di tarassaco, un surrogato del caffè che ne mantiene in certa misura il gusto e le proprietà digestive, molto simile al caffè d'orzo e al caffè di cicoria.

Controindicazioni
Il tarassaco è considerato una "droga sicura" che non presenta effetti collaterali gravi. Nei soggetti intolleranti, l'assunzione di tarassaco può però provocare reazioni allergiche. L'uso è controindicatoin caso di ostruzione dei dotti biliari, di calcoli biliari, di malattie a carico del fegato, di ulcera peptica e di livello di potassio nel sangue troppo alto. L'uso del tarassaco è infine sconsigliato nei bambini con età inferiore ai 12 anni.  

Ricette 

In insalata: il modo più semplice e veloce per gustare il tarassaco è aggiungere le foglie e qualche fiore ben lavati a una ricca insalata primaverile con uova sode, lattuga, valeriana, carote e scaglie di parmigiano. Si possono aggiungere dadini di speck per rendere tutto ancora più saporito.

Frittata: il gusto del tarassaco è ottimo con le uova. Una delle preparazioni più classiche con questa erba spontanea è proprio la frittata. Saltare le foglie in padella con uno spicchio d'aglio e olio extravergine. Nel frattempo sbattere le uova con un pizzico di sale e di noce moscata. Aggiungere le foglie, mescolare e cuocere tutto a fuoco medio.

Pesto: frullare le foglie di tarassaco con olio extravergine, mandorle, pecorino, parmigiano, uno spicchio d'aglio e un pizzico di sale. Condire la pasta preferita. Se avanza, approfittate per spalmare questa fresca crema su una fetta di pane tostato.

Decotto di Tarassaco

1 cucchiaino raso di radici di tarassaco, 1 tazza d'acqua.

Versare la radice sminuzzata nell'acqua fredda, accendere il fuoco e portare a ebollizione. Far bollire qualche minuto e spegnere il fuoco. Coprire e lasciare in infusione per 10 min. Filtrare l'infuso e berlo.

Tarassaco
Tarassaco
(foto di: Alessandro Spila)
Tarassaco
Tarassaco
(foto di: Alessandro Spila)
Vuoi inviare una segnalazione di inaccessibilità di questo sito web?Invia segnalazione
Logo del Parco
© 2021 - Ente Parco Naturale Regionale Monti Simbruini
V. dei Prati, 5 - 00020 Jenne (RM) - Tel 0774/827219-21 - Fax 0774/827183
E-mail: monti.simbruini@simbruini.it - Posta certificata - CF 94006850583
Regione Lazio