Logo del Parco
Condividi
Home » Vivere il Parco » Prodotti tipici e ricette » Ricette tradizionali

Ravioli dolci di Camerata Nuova

Il Raviolo dolce Cameratano si propone di valorizzare e di promuovere non solo il piatto tipico del borgo ma anche tutta la cucina tradizionale e i prodotti gastronomici della zona. Il raviolo coniuga egregiamente il salato del sugo di pecora con il dolce del ripieno, i ravioli dolci sono preparati con ricotta locale, zucchero, caffè, mistrà e conditi con il sugo di pecora.
La ricotta di pecora viene prodotta direttamente dagli allevatori locali grazie agli ovini del territorio.

Ingredienti per la sfoglia dei ravioli:

  • 4 Uova
  • 1 pizzico di sale
  • 300 g di semola di grano duro rimacinata
  • 100 g di farina 0 + quella per il piano di lavoro se necessario.

Ingredienti per la farcitura:

  • 550 g di ricotta di pecora
  • 1 tuorlo grande
  • 3 cucchiai di zucchero
  • 2 cucchiai di caffè espresso
  • 2 cucchiai di liquore all'anice

Ingredienti per il sugo di pecora:

  • 500 g di carne di pecora o castrato con osso
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 400 g di polpa di pomodoro
  • 1 rametto di origano
  • 1 cucchiaio di prezzemolo
  • 1 spicchio di aglio
  • 2 cucchiai di olio di oliva

Preparazione Ravioli dolci di Camerata Nuova

L'impasto
Mettere in una ciotola le uova, sbatterle e aggiungere il pizzico di sale, cominciare la lavorazione aggiungengo la farina di semola, amalgamare e continuare la lavorazione su un piano lavorando per un po'. Poi aggiungere la farina "0" e continuare a lavorare fino ad ottenere un panetto omogeneo e soprattutto non appiccicoso perché, come la cucina tradizionale del luogo vuole, l'impasto deve risultare bello sodo, perché la pasta ci piace "ignorante".
Ottenuto l'impasto lasciate riposare coperto mentre prepariamo il ripieno.

Il ripieno:
In una ciotola prepariamo il ripieno con la ricotta di pecora bella asciutta, possibilmente casereccia, unite il tuorlo d'uovo, lo zucchero, il caffè ed il liquore all'anice e mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo. Se risultasse poco denso aggiungete un altro tuorlo di uovo. A questo punto ricavare delle sfoglie, non devono essere troppo spesse, ma neanche troppo sottili, anche per evitare che la pasta si spacchi in cottura. Una volta ricavate le sfoglie posizionare dei mucchietti di farcitura sulle sfoglie ad una distanza adeguata, poi richiudere la sfoglia nel senso della lunghezza premendo tra un raviolo e l'altro facendo uscire l'aria.

Preparazione del sugo di pecora:
Lavate e mondate le verdure, poi tagliatele a pezzettini, come per un qualsiasi ragù. Versate l'olio in una pentola di coccio (se non l'avete usatene una dal fondo spesso), unite le verdure, lasciatele rosolare 1 minuto, aggiungete la carne di pecora o castrato, tagliata in grossi pezzi, fate rosolare sino a che prenda colore, unite il pomodoro e lasciate cuocere a fiamma bassissima per almeno due ore (se sono tre tanto meglio). Regolate di sale e togliete la carne di pecora. Ricordate di filtrare il sugo prima di utilizzarlo per evitare che qualche scheggia di osso finisca nel piatto.
Una volta preparato il sugo, cuocete i ravioli in acqua salata e mantecateli molto delicatamente in un tegame assieme al sugo di pecora. Et voilà, il gioco è fatto!

Ravioli dolci di Camerata Nuova
Ravioli dolci di Camerata Nuova
(foto di: Parco Naturale Regionale Monti Simbruini)
Logo del Parco
© 2020 - Ente Parco Naturale Regionale Monti Simbruini
V. dei Prati, 5 - 00020 Jenne (RM) - Tel 0774/827219-21 - Fax 0774/827183
E-mail: monti.simbruini@simbruini.it - Posta certificata - CF 94006850583
Regione Lazio